martedì 4 gennaio 2011

Meglio il cotone del Dow Jones!

Nel 2010 i prezzi del cotone e del palladio sono quasi raddoppiati (in dollari USA, in euro si può sopprimere il quasi).

I rendimenti azionari impallidiscono se confrontati con il poderoso rimbalzo delle materie prime. Anche in una prospettiva storica il 2010 è stato un anno buono per le azioni U.S.A., ma niente di più:  l'istogramma qui accanto riassume i rendimenti delle azioni U.S.A. nei 186 anni dal 1825 a oggi: nel 70% dei casi i rendimenti sono stati positivi. Nel ventennio 1980-1999 solo due anni hanno avuto rendimenti (moderatamente) negativi mentre in ben 11 casi i rendimenti sono stati superiori al 20%. Tutt'altra musica nei dodici anni successivi: ben quattro gli anni con rendimenti negativi (anche pesantemente negativi come nel caso del 2002 e del 2008) e solamente nel 2003 e nel 2009 la borsa U.S.A. si è coraggiosamente spinta oltre il +20%. Infine è dal 1958 che non si vede un anno con un rendimento superiore al 40%.

1 commento:

IL Finanziario ha detto...

Complimenti Prof.